Guida all'acquisto della migliore alesatrice portatile

Guida all'acquisto della migliore alesatrice portatile

Come scegliere la migliore alesatrice portatile? E quali caratteristiche cercare per fare il miglior investimento? Ecco una breve guida all'acquisto.


Gli elementi da valutare prima dell’acquisto

L’acquisto di un’alesatrice portatile è dettato dalla necessità di dover effettuare lavorazioni di fori cilindrici in circostanze molto particolari. Trattandosi di un investimento importante, è opportuno valutare alcuni aspetti prima dell’acquisto. Focalizzarsi semplicemente sul prezzo è la strada sbagliata che molti utenti percorrono. Bisogna invece valutare le caratteristiche tecniche e i contenuti tecnologici delle attrezzature proposte dai vari produttori per poter valutare correttamente il rapporto qualità/prezzo.


Tipo di lavorazione e range di diametri

La prima valutazione da fare per capire come scegliere la migliore alesatrice portatile riguarda la definizione del tipo di lavorazione che si andrà ad effettuare. Alcune alesatrici portatili sono macchine multifunzione, ciò significa che le funzionalità delle macchine possono essere estese, sia con elementi in dotazione che con accessori opzionali. Bisognerà quindi valutare cosa è incluso nella dotazione standard e quale sarebbe il costo degli optional nel caso si dovesse utilizzare il prodotto anche per lavori di alesatura esterna, spianatura di piani ortogonali, creazione di sedi seeger, filettatura, maschiatura, foratura, ecc.  

Ogni modello di alesatrice portatile opera in un range di diametri ben determinato. Le prestazioni e la qualità della lavorazione ottenibili dipendono essenzialmente da grandezze meccaniche caratteristiche di ogni specifico modello, ovvero la velocità di taglio e la coppia resa all’albero.


Potenza e marce del motore

Coppia e velocità di rotazione sono grandezze meccaniche che, assieme agli altri principali parametri di taglio, sono descrittivi del processo di lavorazione per asportazione di truciolo. 

La coppia resa all’albero, parametro da valutare in fase di acquisto, determina la forza di taglio sull’utensile, mentre la velocità di rotazione determina la velocità di taglio. Per ogni diametro da lavorare, per ottenere il massimo delle prestazioni e una buona qualità della lavorazione, si dovrebbe disporre della necessaria forza di taglio al giusto numero di giri.

Ai grandi diametri servono basse velocità ed elevate forze di taglio, viceversa ai diametri più piccoli servono velocità più elevate e forze di taglio più contenute.

La migliore risposta a questa specifica esigenza è il cambio meccanico, in grado di valorizzare al massimo la potenza erogata dal motore, grazie alla possibilità di lavorare con la giusta marcia per ogni range di lavorazione. 

Il cambio consente di sfruttare al meglio la potenza sviluppata dal motore con la massima flessibilità di impiego, “adattando” coppia massima e numero di giri alle specifiche esigenze della lavorazione.


Corsa e lunghezza della barra portautensile

La barra portautensile non compie soltanto il moto di rotazione, ma si sposta anche in maniera longitudinale mediante il sistema di avanzamento. La differenza qui la fa la corsa: disporre di una corsa ampia a step di oltre 300 mm consente di effettuare lavorazioni in unica passata. 

Parlando della barra portautensile, è interessante notare come i vari produttori diano in dotazione barre di lunghezza diversa, eventualmente da giuntare. La presenza del giunto determina minore precisione e rigidezza dell’albero stesso. Sono da prediligere le soluzioni con minor numero di unioni o giunti.


Supercombinata SC1: il punto di riferimento

È il prodotto più iconico e versatile della Serie Supercombinata e copre il range di lavorazione da Ø 42mm a Ø 400 mm. 

  • Per lavori di: alesatura interna, riporto di saldatura interna ed esterna
  • Predisposta per: maschiatura e foratura
  • Kit aggiuntivo per: alesatura esterna, filettatura, spianatura piani ortogonali e creazioni sedi seeger
  • Cambio 4 marce
  • Corsa longitudinale illimitata con passo da 350 mm
  • Avanzamento: sia automatico che manuale
  • Riporto di saldatura: unico comando per rotazione e avanzamento
  • Su richiesta: versione 110V e con centralina digitale


Supercombinata EASY

Ideale per lavorare diametri fino a Ø 250mm, è il prodotto più usato nel settore movimento terra e permette di effettuare lavori a partire da Ø 32 mm. Viene venduta con kit riduzione a scelta dell’utilizzatore finale, che ne estende il campo di impiego a diametri inferiori a 32 mm.

  • Per lavori di: alesatura interna e riporto di saldatura interna 
  • Kit aggiuntivo per: alesatura esterna, spianatura piani ortogonali e creazioni sedi seeger
  • Cambio 2 marce
  • Corsa longitudinale illimitata con passo da 350 mm
  • Avanzamento: sia automatico che manuale
  • Riporto di saldatura: unico comando per rotazione e avanzamento
  • Su richiesta: versione 110V


Per spazi estremamente ridotti

Supercombinata EASY Compact e SC2 Compact sono realizzate per effettuare lavori in spazi estremamente ridotti. La SC2 Compact, dopo il successo iniziale negli Stati Uniti, è disponibile in Europa e nel resto del mondo. I due modelli si differenziano per i range di lavorazione:


Supercombinata Easy Compact: da Ø 42 mm a Ø 250 mm con barra da Ø 40 mm

Supercombinata SC2 Compact: Ø 62 mm a Ø 250 mm con barra da Ø 60 mm


Entrambe le alesatrici portatili condividono le stesse caratteristiche dimensionali.

  • Per lavori di: alesatura interna e riporto di saldatura interna 
  • Kit aggiuntivo per: alesatura esterna, spianatura piani ortogonali e creazioni sedi seeger
  • Cambio 2 marce
  • Corsa longitudinale illimitata con passo da 250 mm
  • Avanzamento: sia automatico che manuale
  • Riporto di saldatura: unico comando per rotazione e avanzamento
  • Su richiesta: versione 110V

Consigliamo la SC2 Compact per lavorazioni in cui è richiesta maggiore rigidezza flessionale.


Supercombinata SC2

Si differenzia dalla Supercombinata SC1 per la barra da Ø 60 mm, per il range di lavorazione che va da Ø 62 mm a Ø 600 mm e per una maggiore coppia disponibile all’albero. 

  • Per lavori di: alesatura interna, riporto di saldatura interna ed esterna
  • Predisposta per: maschiatura e foratura
  • Kit aggiuntivo per: alesatura esterna, filettatura, spianatura piani ortogonali e creazioni sedi seeger
  • Cambio 4 marce
  • Corsa longitudinale illimitata con passo da 350 mm
  • Avanzamento: sia automatico che manuale
  • Riporto di saldatura: unico comando per rotazione e avanzamento
  • Su richiesta: versione 110V e con centralina digitale

Consigliata per impieghi nel settore navale e carpenteria metallica pesante.


Supercombinata SC3

La nostra alesatrice portatile equipaggiata con il motore più potente della gamma, è dotata di barra da Ø 60 mm e permette di effettuare lavorazioni nel range Ø 62 - 800 mm, estendibile a Ø 1200 mm con kit extra.

  • Per lavori di: alesatura interna, riporto di saldatura interna ed esterna
  • Predisposta per: maschiatura e foratura
  • Kit aggiuntivo per: alesatura esterna, filettatura, spianatura piani ortogonali e creazioni sedi seeger
  • Cambio 4 marce
  • Corsa longitudinale illimitata con passo da 350 mm
  • Avanzamento: sia automatico che manuale
  • Riporto di saldatura: unico comando per rotazione e avanzamento
  • Su richiesta: versione 110V e con centralina digitale

Consigliata per impieghi nel settore minerario, navale, carpenteria metallica pesante e Oil&gas.


Trova l’alesatrice portatile più adatta alle tue esigenze, visita il nostro sito e scopri di più.


Giuseppe Simmaco, Marketing Manager  


Tag: Supercombinata